“NONNO” SERGIO

PROSA RACCONTI DI VITADi Lidia Menorello    Quante volte ho pensato che in questo Universo parallelo… al cielo, non siamo soli. Miti ed umili Angeli Custodi ci vivono accanto, ma non sempre abbiamo occhi per vederli. Angeli Terreni, il cui respiro è così discreto e lo spazio occupato dall’ombra delle loro ali così inconsistente… che … Read more

Addio

Di Pietro Bodi Col figliolo del Pezza, il calzolaio, macellammo vitelli in barba all’annonaria. Greve e tagliente, a rompicollo, portai la gerla quasi dentro il lago. Fu paga la cestina di carne; trofeo, e stupito sollievo alla collosa fame antica.Eran quelli pei gatti tempi duri; tempi di gelidi risvegli coi fiati ricamati alle finestre. Rapido, … Read more

FERRAGOSTO

Si dice così il Primo giorno del mese di Agosto Ferrare Agosto vale Stare in allegria e in conviti il primo giorno d’ Agosto. Acciocchè priınieramente si vegga se omnibus numeris absoluta sia la definizione di Ferragosto, paragoniamola con quella dell’Alberti Ferragosto, s. m. Voce derivata da Ferie d’ Agosto; e si dice così il … Read more

PERVERSIONE

Di Piergiorgio Marchiori Ossia come mi sono salvato dal diventare spazzatura domenica 16/11/08Una tragedia ti regala la felicità e il più dolce dei pensieri ti devasta la vita. Deus non vides tamen opera eius. Pedalo tagliando l’aria pizzichina, cantando un poco per celia ed un poco per non morir. Allontanato da casa un cinque minuti … Read more

CHE COSA È L’AMMALATO

PROSA RACCONTI DI VITA …In quest’ultimo periodo, con sofferenza, ho rinunciato a comunicare… Poi fu il ritorno alla normalità… e fu per me una sorpresa. Fu un ritorno alla normalità; una normalità che sfugge al senso comune: fu un ritorno all’esistente che mi era mancato per un lungo, lunghissimo periodo. In quell’oscuro periodo non ho … Read more

UNA MATTINA D’ESTATE

di Giovanni Chiaravalle Questa mattina non ho voglia d’alzarmi. Ho dormito poco, male durante la notte: afosa. Non diversa dalle precedenti notti pesanti. La notte non sa. Sono sveglio da tempo. Il mio letto sembra un campo di battaglia. Il cuscino, sospeso su un’estremità della spalliera, pare una bandiera bianca, di resa. Un libro stringe, … Read more

SVENTURE DI UN ARTICOLO

Sul principio io giaceva nelle tenebre del caos, ossia nel cervello d’ un giornalista, che non è nulla di meglio: la mia venuta era però annunciata agli amici, ai conoscenti, ai letterati d’ogni specie, e promessa fino nei giornali.Laonde un bel mattino il giornalista sedette davanti al tavolo, e a furia di battersi i fianchi, … Read more

ARTEMISIA

Pietro Bodi Abbiamo accompagnato la zia di Cleopatra, il serparo. Era molto seccata, ha detto lui, perché era in gara per arrivare a cento anni e s’è fermata a novantasette. – Cosa ha avuto? – Chiede Giarabub. – Passaggio a livello. Cent’anni, quasi e la stessa bastardaggine di quando ne aveva quaranta. – Era cattiva? … Read more

APPLAUSI OSCENI

Pietro Bodi Durante la festa dell’Arma dei Carabinieri a Piazza di Siena a Roma, arrivò la tragica notizia di un attentato con un morto e feriti  tra i nostri militari. Fu sospesa perciò la carica… e scoppiò un applauso. Chi applaudivano? I terroristi? “Applauso” dice il Devoto Oli, è calorosa manifestazione di consenso, accompagnata da … Read more