ALESSANDRO O IL FALSO PROFETA


Luciano di Samosata

Luciano, nato nel 120 d.c. e morto ad Atene poco più che sessantenne, fu uno degli scrittori più grandi della grecità sotto il dominio romano. I suoi scritti si contraddistinguono per forza, acume e una certa smaliziata e disillusa capacità di guardare le cose con un “distacco partecipato”. Luciano guarda il suo tempo, ne vede la crisi, sembra leggerla con gli occhi di chi si porta quasi come un peso addosso il fatto di far parte di una cultura, quella greca, che fu il motore della cultura che oggi definiamo europea; ma è proprio quel “passato remoto” che per Luciano diventa insostenibile, cosciente ancora della grandezza dell’ambito culturale a cui appartiene, non si capacita della possibilità che tutto ciò venga sprecato dietro a un impero (quello) che a poco più di un secolo dalla sua fondazione conosce già imperatori folli e una diffusa incipiente e dorata decadenza.

Luciano ha anche però la capacità di trasferire queste sensazioni sulla carta e renderle protagoniste delle sue opere lasciandoci spesso divertiti, spesso spaesati ma soprattutto sempre sorpresi.

Queste sono le sensazioni che lo scrittore di Samosata ci offre in un libro breve e incisivo, emblema dei problemi del tempo di Luciano (i quali del resto non erano poi così lontani dai nostri).

“Alessandro o il falso profeta”, questo il titolo. Devo confessare che quando me ne parlarono per la prima volta rimasi con la profonda convinzione che si trattasse di un libro-critica su Alessandro Magno, leggendolo invece fui piacevolmente colpito dal fatto che si trattava di un tale Alessandro di Abonutico, oscuro villaggio della Paflagonia. Luciano sin dal primo paragrafo ammette però la grandezza di quest’uomo dicendo che, nel male, egli fu grande quanto Alessandro Magno.

La storia di Alessandro è una storia simbolo di un periodo di crisi politica, economica, morale e religiosa… un caos impressionante. L’impero romano era popolato da moltissime, diverse, religioni ed ognuna portava un piccolo benché minimo accidente… come con l’arrivo del cristianesimo a rompere le uova nel paniere del sincretismo romano.

In questa grande confusione si forma e cresce Alessandro, imparando prima a essere un fattucchiere, conoscitore di filtri e altre forme d’incantesimo; ed è proprio in questo periodo che concepisce il suo piano criminale: fingersi figlio di un dio e attrarre a sé fama e gloria con l’inganno, attraverso l’uso di “effetti speciali” dell’epoca. Alessandro, grande, nel male, come il suo omonimo, riesce nell’impresa sino a lambire le sfere più alte del potere romano.

Ma, oltre la storia, quel che Luciano ci racconta è qualcosa di più della gustosa (o disgustosa) storiella di un uomo che si finge dio e si guadagna da vivere sulla credulità della gente, è in realtà lo spaccato di ogni società confusa.

Il grido di Luciano trapassa i secoli e ci fa pensare all’inquisizione, agli scismi, alla nascita delle religioni, alla nascita di fedi politiche, alla loro cieca e spesso barbarica repressione e ci spinge sino ai giorni nostri.

L’allarme e la denuncia di Luciano ci raccolgono in mezzo a un campo e ci mostrano, in una sfolgorante sfilata da circo, maghi, falsi filosofi, scienziati da fumetto, cartomanti, chiromanti, santoni e sacerdoti (falsi) che, per cifre astronomiche, anzi astrologiche, ti aprono le porte della felicità e del desiderio.

Il grido di Luciano, inoltre, mostra anche un altro fatto: gli atti di questi impostori infangano coloro che credono per fede e coloro che praticano (come si dice) l’occultismo con innocenza e senza malignità, come un fatto personale, che vivono, in definitiva, la propria fede senza nuocere a nessuno.

Andrea Facchin

Consigli per gli acquisti:

C’è un’edizione Adelphi, senza però testo a fronte, che offre una traduzione scorrevole e chiara, accompagnata da un’introduzione precisa e puntuale ad opera del prof. Dario del Corno.

Luciano di Samosata

ALESSANDRO O IL FALSO PROFETA

Traduzione di Loretta Campolungi

Piccola Biblioteca Adelphi

Anno 1992 – pp. 120

Collana: Classici greci e latini, Biografie, Antichità classica

Prezzo: € 6,00 – 15%5,10