Crea sito
 

Vilmes ito

Non credere a nessuno neanche se te lo dico io

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

IL RITO DEL TORBOLINO

E-mail Stampa PDF

ENOGASTRONOMIA: a cura di Giovanni Trabuio



IL RITO DEL TORBOLINO


(Foto di Marianna Ravenna)



I giorni nebbiosi di ottobre e novembre a Venezia hanno un fascino particolare. La città ammantata di mistero si svela poco a poco, comparendo dal nulla in tutta la sua decadente venustà, quando da Mestre si percorre il ponte della Libertà. Tra le calli fumose il vociare indistinto dei veneziani ci conduce ai “bacari” per un rito antico e atteso all’inizio d’autunno: quello del Torbolino.

Il Torbolino è un vino non del tutto fermentato, torbido, di color giallo paglierino poco intenso. Ha profumi delicati di fiori. Di solito lo si trova da ottobre fino a novembre. Per berne un bicchiere si deve chiedere al barista un’ombra de torbolin e lui da una bottiglia anonimo verserà questa delicata primizia autunnale. A Venezia il Torbolino si beve come aperitivo da solo oppure con i tipici antipasti veneziani, sempre però come rito scaramantico, quasi a voler propiziare la mitezza della stagione invernale oppure un nuovo anno fortunato.

Poiché il Torbolino è ricco di lieviti e di zuccheri non svolti in alcol ha sempre un gusto spiccatamente amabile e proprio per questo motivo si accompagna secondo la tradizione con le castagne. La prelibatezza autunnale per eccellenza, sin da quando la Serenissima dominava mari infestati da pirati ed estendeva i suoi possedimenti in terraferma fino a Bergamo, è proprio quella delle caldarroste e del Torbolino. Infatti in varie località della terraferma durante l’autunno le feste del Torbolino sono all’ordine del giorno. Il Torbolino non va confuso con il Novello, la cui produzione è determinata dal sistema della macerazione carbonica.

Comunque sia il Torbolino che il Novello sono i due graditi frutti di una medesima stagione, l’autunno, ricca di sorprese enogastronomiche a dispetto della natura che inizia il suo lento declino.


Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Sommelier FISAR


You are here Giovanni Trabuio Enogastronomia IL RITO DEL TORBOLINO